Come scegliere una pensione e quando prenotarla.

Esistono diversi tipi di pensione, le così dette pensioni casalinghe, quelle in cui il vostro cane soggiornerà in un ambiente il più simile possibile a quello di una casa avendo quindi la possibilità di vivere all’interno di un’abitazione e in giardino. E’ importante però precisare che in questo tipo di pensioni è fondamentale che ogni cane possa “anche” godere di uno spazio proprio, indisturbato da altri animali e persone dove potrà rifugiarsi e rilassarsi qualora desideri esimersi da interazioni a lui non gradite.

Ci sono poi le “classiche” pensioni in cui i cani staranno in un box che dovrà avere una parte chiusa e ben coibentata, al riparo dal caldo e dal freddo (a seconda delle stagioni) dove il cane potrà riposare serenamente e una zona del box adibita a “giardino”.

In entrambi i casi è rilevante che i cani possano andare a passeggio quotidianamente per tutto il periodo di permanenza in pensione e svolgere attività che lo appagano e che possano mantenere anche le loro abitudini alimentari.   

In qualsiasi tipo di pensione professionale vi verrà chiesto di fare un inserimento graduale prima di lasciare il vostro amato cane anche solo, (da solo), per un giorno e una notte. Inizialmente potrete andare a conoscere il luogo insieme e trascorrevi qualche ora, successivamente se al cane sarà piaciuto il posto e lo riterrete adatto al suo benessere psicofisico potrete condurlo in pensione e lasciarlo lì per qualche ora. Se tutto andrà per il meglio questo è il minimo sindacale che andrebbe fatto. Esistono cani che però hanno bisogno di inserimenti più lunghi. Assicuratevi inoltre che il personale della pensione sia qualificato, che conosca davvero i bisogni dei cani e che non usi metodi coercitivi nei confronti dei cani.

 

Quando iniziare a valutare una pensione e prenotarla per tempo:

Noi esseri umani prenotiamo le nostre vacanze con largo anticipo, molti mesi prima ci organizziamo e prenotiamo luogo, tipo di soggiorno e durata di permanenza, lo stesso è assolutamente fondamentale per quanto riguarda le pensioni per cani se desideriamo il meglio per la loro serenità. E’ quindi doveroso iniziare a visitare e valutare le varie pensioni per tempo.

Vi è anche una terza possibilità se proprio “non potete” portare il cane in vacanza con voi, e probabilmente la migliore dal punto di vista del cane è quella di lasciarlo a casa sua/vostra con qualcuno di cui vi fidate, che conosca il cane e che sia in grado di rispettare e adempiere ai suoi bisogni e le sue abitudini.