Il pericoloso colpo di calore

Il colpo di calore è un’emergenza acuta, progressiva e potenzialmente letale caratterizzata da un aumento della temperatura corporea dei nostri amici animali superiore ai 41°C. Il colpo di calore si verifica con maggiore frequenza durante l’estate, quando sono presenti afa e temperature torride.

Il colpo di calore non è (un fatto) raro nel periodo estivo poiché, purtroppo, (non tutti sanno che) per i cani è molto difficile abbassare la temperatura corporea. I cani, infatti, hanno la possibilità di sudare solo dai cuscinetti plantari e dissipano il calore per lo più attraverso la respirazione accelerata.

Ci soffermeremo su cosa è importante non fare con I cani per evitare il colpo di calore, che può essere fatale se non trattato immediatamente e portare anche a danni permanenti.

1 – Non lasciare mai il cane in auto d’estate nemmeno per pochi minuti.

2 – Non portate I cani a passeggio su strade asfaltate anche se all’ombra.

3 – Evitate anche le spiagge nelle ore più calde perché anche la sabbia è rovente e anche lì le temperature sono eccessive.

Vale lo stesso per i fiumi, soprattutto, dove non c’è vegetazione sufficientemente ombreggiante, una buona ventilazione e un substrato costituito da rocce e sassi. Per farvi comprendere fino a che livello possono arrivare le temperature nei mesi estivi, abbiamo fatto alcune rilevazioni con un termometro. Il termometro ha due sondini: uno per la temperatura esterna e uno per la temperatura interna.

Nella foto 1 vedete il termometro all’interno del bagagliaio di un’auto lasciata sotto al sole per qualche ora e posteggiata sull’ asfalto, alle 16.20 di metà Luglio. -Non crediate che pochi minuti con il climatizzatore acceso risolvano il problema perché nella foto numero 2 vedete il termometro sui sedili posteriori della stessa auto e nello stesso giorno alle ore 18:15 dopo aver azionato e viaggiato circa 10 minuti con il climatizzatore acceso.

Nella foto n. 3, invece, il termometro è stato posto per 10 minuti su di un muretto, alto circa un metro, ai margini di una strada asfaltata, alle ore 16.50 dello stesso giorno e all’ombra.

La foto n. 4 è “ a misura di cane”: sono le ore 20.15 circa e alle ore 20.00 dello stesso giorno, in città, c’erano ancora 33°. Sempre troppi perché i cani possano passeggiare serenamente e senza rischiare la vita.

L’estate con i cani può essere molto bella! Sarà sufficiente portarli a spasso al mattino presto per essere a casa entro le 8.00, oppure, la sera tardi e in aree consone alla loro natura (possibilmente al parco o dove ci sia poco cemento).

Durante le ore più calde si potrà optare per boschi, fiumi, campagne o parchi con erba e sempre ben ombreggiati. Per chi vive in appartamento, nelle ore più calde, è consigliata un’uscita molto breve solo per espletare i bisogni fisiologici. In questi mesi bisogna inoltre lasciare a disposizione dei cani acqua fresca cambiandola più spesso e, se possibile, bacinella o piscinette, in cui I cani possano almeno bagnarsi le zampe. Chiedete informazioni al vostro medico veterinario, che saprà spiegarvi bene quali sono i rischi e i sintomi del colpo di calore o anche solo di un cane che trascorre troppo tempo al caldo, perché anche una semplice diarrea può essere provocata da temperature eccessivamente alte e/o escursioni termiche.